Chi siamo

Stato Sociale e Democrazia

"... lo Stato Sociale e’ morto, la Democrazia e’ morta, ed io non mi sento tanto bene"

17 Maggio Ore 20:30 

Intervengono: Paolo Ramazzotti, Don Michele Tomasi, Andrea Grosselli. Modera Emanuele Curzel

Volantino completo qui

Il dibattito pubblico italiano, ma anche quello internazionale, appare sempre più incapace di affrontare il rapporto fra le politiche economiche e due dimensioni del “progresso sociale e civile”: i diritti fondamentali enunciati dalla Costituzione e la democrazia. Il libro al centro della serata organizzata da Cortili di Pace è una raccolta di scritti di vari economisti la cui tesi comune è che i diritti sono sempre più subordinati a presunti vincoli economici. Ciò genera un progressivo declino della democrazia il che, a sua volta, rende sempre più difficile contrastare quanto sta avvenendo.

Il curatore del libro, Paolo Ramazzotti, presenterà le principali tesi del libro. Gli altri relatori affronteranno il tema da prospettive non accademiche - Don Michele Tomasi nella visione sociale della Chiesa, testimone quotidiana e mondiale degli effetti dell’ordine economico e politico internazionale; Andrea Grosselli nella visione del principale sindacato italiano, coinvolto quotidianamente nelle battaglie per la difesa dei diritti nel mondo del lavoro. Modera Emanuele Curzel, storico dell’Università di Trento.


blankLine

Cortili di Pace nasce ufficialmente il 13 gennaio 2002 a Pergine. Il nome dell'associazione intende richiamare l'immagine del cortile come luogo appartenente a piu' persone, come ambito di passaggio, ma anche di discussione, scambio e confronto, di incontro e gioco per i bambini. L'obiettivo e' quindi di promuovere e rilanciare iniziative di dialogo, informazione e formazione, su tematiche che riteniamo importanti e vicine al nostro vivere quotidiano, con la consapevolezza e la convinzione che rispetto ad esse, ognuno di noi deve prendersi la propria parte di responsabilita' e di impegno.

L'associazione nasce da un gruppo di famiglie che, sollecitate da alcuni fatti di cronaca - fra i quali le manifestazioni di Genova del luglio 2001 vissute in prima persona - ha avviato un confronto su tematiche che accomunavano i loro interessi: pace, giustizia sociale, diritti umani, sviluppo sostenibile, globalizzazione ed informazione alternativa. Il gruppo spontaneo, formatosi nel settembre 2001, ha voluto da subito rendersi operativo e misurarsi sul territorio comunale, proponendo alcune iniziative rivolte alla sensibilizzazione, all'animazione e all'informazione, e successivamente costituendosi come associazione. Nella pagina sulle nostre attivita' vi e' un elenco, non completo, di quanto svolto in questi anni. Per alcune di queste attivita', ritenute di valore culturale e impatto sul territorio, e' stato ottenuto un contributo finanziario dal Comune di Pergine.


I (modestissimi) fondi dell'associazione provengono dalle quote sociali e da libere donazioni effettuate da chi partecipa alle nostre attivita'. Per progetti ed attrezzature specifici, in passato e' stato ottenuto il supporto finanziario del Comune di Pergine. 

Cortili di Pace aderisce al Forum Trentino Per La Pace. Pur non aderendo formalmente, abbiamo partecipato a numerose iniziative della Rete Lilliput e siamo stati partner di Unimondo.

Cortili di Pace - Pergine Valsugana (TN) - Privacy Policy